In Australia , come molti sanno, si è verificato un incendio di enormi dimensioni, che ha interessato il Paese per tre settimane di seguito: un vero inferno. La devastazione di flora e fauna ha commosso il mondo intero e molte sono state le associazioni che hanno cercato di reperire vari tipi di fondi richiesti per curare flora e fauna australiane.

Una parte di denaro è stata utilizzata per creare marsupi accoglienti per i cuccioli australiani.

Un comitato che ha partecipato è stato quello di ANIMAL RESCUE CRAFT GUILD”. Si tratta di un’associazione che cura animali feriti o randagi, salvaguardano gli animali bisognosi (in questo caso cuccioli), li accudiscono e al momento opportuno li liberano.

I cuccioli coinvolti sono stati canguri rossi, canguri grigi, koala, opossum, wombat e pipistrelli.

I marsupi, indossati dagli operatori per accudire i mammiferi feriti, sono differenziati a seconda delle caratteristiche degli animali: per i canguri, caldi e non troppo spaziosi; per koala, opossum e wombat,  morbidi con guantini sterilizzati per le zampe; per i pipistrelli, marsupi  che possano garantire il buio totale per riposare.

Molti sono i paesi che hanno aderito alla raccolta fondi per finanziare l’iniziativa. Tra questi ci sono Germania, Cina, Francia, Italia, Islanda e Malta.

                                         

Nicolò Miceli