Vi è mai capitato di vedere un bambino, un adulto, un anziano che con lo sguardo ti dice di non fare ciò che vorresti fare? A tante persone è capitato di vedere questi visi ma se ne sono infischiati. Volete sapere di che parlo? Parlo della SECONDA GUERRA MONDIALE Chi scatenò la seconda guerra mondiale? La seconda guerra mondiale fu scatenata da Hitler e Mussolini. Due uomini crudeli e pazzi che hanno preso di mira gli ebrei perché, secondo loro, erano impuri perché:

  • Pensavano avessero crocifisso loro Gesù
  • Perché pensavano che loro fossero responsabili della peste
  • Perché, secondo loro, gli ebrei erano avari che si arricchivano dei soldi degli altri.

Perciò li rinchiusero nei ghetti. Per fortuna, però, c’erano persone che riuscivano a leggere gli occhi e i pianti degli ebrei. Tra queste persone c’era Ilena Sendler che si infilava nei ghetti e portava con sé quante più persone riusciva. Gli ebrei, però, nonostante tutto, vennero deportati nei campi di concentramento. Il viaggio era stremante, in piedi, senza acqua ma portarono con loro la speranza, la tristezza, la paura immensa. Una delle tante bambine ebree era Anna Frank e lei, come tanti, fu portata nelle camere a gas dove, con sua sorella Margot, morì.

Possiamo conoscere Anna Frank perché abbiamo la sua fonte scritta: è il DIARIO DI ANNA. Lo ha scritto lei stessa con le sue mani. Ci sono scritte emozioni, sentimenti e, in fogli piccoli e stretti, c’è vita e c’è storia.

Altre due bambine deportate nei campi sono state Andra e Tatiana Bucci che però sono state risparmiate perché pensarono fossero gemelle.

Dovete sapere che è successo davvero. Sì, sì lo so è triste sapere che circa seimilioni di persone sono state uccise e solo cinquanta bambini ritrovarono famiglia.

Il 27 gennaio del 1945 sono stati abbattuti i cancelli di Auschwitz, uno dei più grandi campi di concentramento.

Potete pensare anche che non sia vero ma è così. Per fortuna è tutto finito.

Ma io mi chiedo perché differenziare, escludere, discriminare, odiare un popolo, delle persone che non ti hanno mai ferito o fatto del male?

Io penso che la SECONDA GUERRA MONDIALE sia stata uno sfogo di pazzia verso delle persone innocue ma non capisco e non voglio capire.

Hitler e Mussolini non li definirei umani davvero ma li considero dei buchi neri come le tenebre. I buchi neri risucchiano lo spazio e sono causati dall’inquinamento ma, in questo caso, son formati dalla pazzia.

Io rimango allibita quando racconto o sento questa storia. Mi paralizzo.

La discriminazione è…una stella che scoppia e lascia un liquido appiccicoso, una tempesta, un cuore trafitto, è un incubo, è un tuono, è un teschio, è una rosa secca, è un lupo che aggredisce un agnello, è un dottore che non vede la sofferenza e la tristezza negli occhi lucidi di un bambino. E’ una macchina da guerra, è un virus nero, è un buco nero, è un non è, è un brutto giorno.

RICORDATE tutti che non c’è niente di più stupido, brutto, orribile e nero della discriminazione.

Perciò ricorda questi avvenimenti brutti e impuri, non dimenticarli mai.

Niente più buchi neri, niente più guerra!

Anita Santoro (classe 4^B)