MORTERONE, PIÙ CANI CHE ABITANTI

In un minuscolo paese, abitano più cani che uomini!

La località, che annovera questo fatto singolare , si chiama Morterone,  provincia di Lecco, in Lombardia. Sorge tra Bergamo e Lecco ed è un tranquillo, pittoresco paesino circondato dai boschi. 

Vi risiedono 29 persone e 32 cani regolarmente iscritti all’Anagrafe regionale di animali di affezione, cioè il sistema informativo in cui sono registrati cani, gatti e altri piccoli animali presenti sul territorio lombardo e identificati tramite il microchip, applicato dal veterinario.

Occorre precisare che, rispetto al 2016, anno in cui se ne registrava la presenza di 44, il numero dei fedeli amici dell’uomo è calato. Ma è calata anche la popolazione umana che vantava “ben” 36 cittadini. Insomma il divario tra quadrupedi e bipedi è sempre a favore dei primi. 

Se poi si considera che a Morterone, come accade anche in altri centri, probabilmente ci saranno  anche cani “irregolari”,viene facile immaginare che un cane depresso potrebbe ben dire “mi sento solo come… un umano”.

I dati  di  tutta la provincia di Lecco, forniti da Ats (Agenzia Tutela Salute) della Brianza, sono significativi:

– cani registrati, circa 49.000;

-gatti microchippati, 9.871;

-19 furetti.

In tutto gli animali domestici lecchesi sono 58.602.

Nel 2019 gli animali erano 56.368 mentre  nel 2016 erano 53.300.

Numeri in costante aumento, quindi.

Su un giornale locale viene inoltre  riportata la notizia che l’arrivo del Covid ha comportato l’incremento delle persone che hanno deciso di adottare un cagnolino.

Nella tragedia, per fortuna, qualcosa di buono è accaduto.

Priscilla Cappelli